Confesercenti Regione Marche

Bando Incentivi Turismo Regione Marche

incentivi turismo regione marche

Bando Incentivi alle Imprese Turistiche emanato dalla Regione Marche, anno 2017.

Incentivi per interventi di ristrutturazione, innovazione e ampliamento da effettuare o in parte già effettuati, con ammissibilità delle spese a partire dal 1 Gennaio 2015

 

E’ stato pubblicato il Bando della Regione Marche rivolto alle imprese turistiche destinato al miglioramento della qualità, sostenibilità ed innovazione tecnologica delle strutture ricettive

Potranno partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese del settore turistico: alberghi e strutture simili (inclusi gli alberghi diffusi e le dimore storiche); villaggi turistici; country house; campeggi; case e residenze per vacanze (con partita IVA) affittacamere (con partita IVA); bed&breakfast con partita IVA.

Obiettivo del bando è incentivare progetti di riqualificazione di strutture ricettive esistenti e già operanti, attraverso interventi di ristrutturazione, straordinaria manutenzione, restauro e risanamento conservativo e ampliamento delle stesse, purché finalizzati al miglioramento del livello di sostenibilità ambientale, dell’accessibilità, dell’innovazione tecnologica, all’adeguamento ed adesione ai disciplinari di prodotto.

Il costo complessivo ammissibile per la realizzazione del progetto, non può essere inferiore a 50.000 euro e non superiore a 200 mila in regime “ de minimis”. Le opere oggetto di contributo sono le seguenti: lavori ed opere edili, compresi gli impianti (ad esclusione degli interventi di manutenzione ordinaria): in questo caso il contributo è pari al 50% sul totale della spesa e sono ammesse, nel limite del 10% del totale del progetto, anche le spese di progettazione; beni strumentali e attrezzature, compresa la dotazione informatica: in questo caso il contributo è pari al 40% sul totale della spesa; –arredi, il cui coefficiente di ammortamento non deve superare il 12% annuo (l’intensità del contributo è del 30% sul totale della spesa); acquisto di beni immobili, terreni e fabbricati: il contributo è del 20% sul totale della spesa. Sono ammissibili le spese sostenute a partire dal 1 gennaio 2015. I lavori dovranno essere conclusi entro 12 mesi dalla data di concessione del contributo.

L’intervento distingue la tipologia di strutture ricettive nei segmenti: ‘Family’– rivolto alle strutture ricettive specializzate nell’accoglienza di famiglie con bambini; ‘Cultura’ – rivolto a strutture ricettive specializzate nell’accoglienza del turista culturale e che si pongono come punti di promozione delle risorse culturali del territorio che le circonda; ‘Trekking’ – rivolto a strutture ricettive specializzate nell’accoglienza di appassionati di trekking, di pellegrini e di turisti “slow” che affrontano il viaggio a piedi; ‘Bike’– rivolto a strutture ricettive specializzate nell’accoglienza di ciclisti e di turisti “slow” che affrontano il viaggio in bicicletta; ‘Benessere’ – rivolto a strutture ricettive con terme/spa, strutture ricettive con centro benessere, specializzate nell’accoglienza di turisti che ricercano il relax ed il benessere del corpo e della mente; ‘Business’ – rivolto a strutture ricettive specializzate nell’accoglienza di chi viaggia per lavoro; ‘Meeting’ – rivolto a strutture ricettive dotate di sale convegni, specializzate nell’accoglienza di meeting.

PER INFORMAZIONI E ASSISTENZA NELL’AVVIO DELLE PRATICHE:

CAT PROVINCIA ANCONA – 071.64753 – 071.64283 – info@confesercentimarche.it

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Questo sito fa uso di cookie per facilitare la tua navigazione. Chiudendo questo avviso o continuando la navigazione sul portale acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi